napoli_roma_andata-e-ritorno

ROMA, una giornata con Papa Francesco.

Dal 20 marzo al 13 luglio 2014 le Scuderie del Quirinale apriranno la stagione primaverile con una mostra dedicata alla pittrice messicana Frida Kahlo. Autoritratti e quadri dai colori carichi contraddistinguono la sua pittura. Esprimono l’energia vitale di un paese come il Messico, una sorta di “viva la vida” continuo, che poi è stato anche il suo ultimo grido prima di morire, nel 1954.

► Il MACRO – Museo d’Arte Contemporanea Roma presenta, fino al 9 marzo 2014, la mostra “Renato Mambor. Atto Unico”. Il maestro, tra i protagonisti di quel particolare filone creativo sviluppatosi negli anni Sessanta in ambito romano e passato alla storia come “Scuola di Piazza del Popolo”, si distingue per una ricerca iconica e oggettuale che tende a scardinare codici linguistici precostituiti. La mostra si concentra sul periodo che va dal 1969 al 1989 e vuole essere una riflessione sul tema dello sconfinamento tra arte e vita, che l’artista ricerca nel teatro, trasformando il suo fare arte in un laboratorio permanente.

Fino al 4 maggio Massimiliano e Gianluca De Serio presentano, al MACRO, “Esecuzione”, doppia video-installazione in cui i fratelli De Serio, partendo dal loro essere gemelli e dal paradosso dell’essere allo stesso tempo soli e inevitabilmente legati, mettono per la prima volta in gioco se stessi indagando il tema dell’identità, attraverso un linguaggio ibrido, tra messa in scena e performance. Il video è un doppio autoritratto, realizzato attraverso il montaggio sequenziale dell’azione di fotografare se stessi come di fronte ad uno specchio, muniti entrambi di una polaroid. I protagonisti mostrano in quest’azione meccanica e in questo costante slittamento temporale, l’incertezza nel riconoscersi nell’altro, e la difficoltà nel mostrare con chiarezza la propria individualità.

► Gli anni Settanta del secolo scorso sono in mostra a Roma: oltre 200 opere, 100 autori italiani e internazionali, una mostra che racconta l’arte di un decennio e di una città che è stata teatro di sperimentazioni. Gli anni Settanta appaiono come una sorta di spartiacque: molti dei processi di cambiamento allora avviati o che ebbero in quegli anni una notevole accelerazione impegnano, ora, prepotentemente l’attualità ed è più che mai interessante indagarli e interrogarli. Per capire il presente serve saper leggere il passato!

Fissa un appuntamento in agenzia

Clicca per leggere o aggiungere una recensione

Scrivi la tua recensione

Il tuo indirizzo email non sarà reso pubblico. Tutti i campi sono obbligatori.





14°Poerio di G. C. Travel Agency di Teresa Chiaravalle & C. S.a.s. P.Iva 07035211213

Note legali | Privacy