14poerio_travel_agency_naples_ok

BACOLI, in Cento Camerelle.

►Costruite tra l’età tardo-repubblicana ed il I secolo d.C., il complesso di cisterne delle Cento Camerelle era noto tradizionalmente col nome di “Prigioni di Nerone”. Si tratta di un articolato impianto idrico appartenente ad una delle più sontuose ville di Baia di età repubblicana, quella dell’oratore Ortensio Ortalo, divenuta poi proprietà di Antonia Minore, madre dell’imperatore Claudio. Il complesso è costituito da due piani indipendenti, costruiti su un costone tufaceo a strapiombo sul mare. La parte più antica occupa il piano inferiore, ed è caratterizzata da una serie di cunicoli voltati e da un lungo corridoio che conduce ad una suggestiva vista sul mare. Il secondo piano, collocato circa 6 m più in alto, è stato realizzato in un momento successivo; presenta infatti un orientamento diverso ed è costituito da un’ampia cisterna divisa in quattro navate da pilastri che sorreggono volte a botte.

► Miseno, sul lato nord-ovest del Golfo di Napoli, costruita nel periodo Augusteo, si trova la più grande cisterna romana di acqua potabile mai realizzata: Piscina Mirabilis. Interamente scavata nel tufo ha la capacità di 12.000 metri cubi d’acqua, è alta 15 metri, lunga 72 e larga 25 ed è ricoperta da una volta a botte sostenuta da 48 enormi pilastri cruciformi, disposti in quattro file, a formare cinque lunghe navate.

La cisterna fu costruita per approvvigionare di acqua gli uomini della più importante flotta dell’Impero Romano, che era ormeggiata nel porto di Miseno. Costituiva il serbatoio terminale dell’acquedotto augusteo che, dalle sorgenti di Serino, con un tragitto di 100 chilometri, portava l’acqua a Napoli e nei Campi Flegrei.

► La Casina Vanvitelliana si inserisce tra le più raffinate produzioni settecentesche, con alcuni rimandi alla conformazione della Palazzina di caccia di Stupinigi. L’edificio, voluto dai Borbone, presenta infatti una pianta assai articolata, composta da tre corpi ottagonali che si intersecano l’uno alla sommità dell’altro, restringendosi in una sorta di pagoda, con grandi finestre disposte su due livelli; un lungo pontile in legno collega inoltre la Casina alla sponda del lago Fusaro.

Fissa un appuntamento in agenzia

Clicca per leggere o aggiungere una recensione

Scrivi la tua recensione

Il tuo indirizzo email non sarà reso pubblico. Tutti i campi sono obbligatori.





14°Poerio di G. C. Travel Agency di Teresa Chiaravalle & C. S.a.s. P.Iva 07035211213

Note legali | Privacy